Viva la Vita!

L’impatto dei social media sulla salute mentale (Redazione)

Adottando un approccio consapevole ed equilibrato ai social network possiamo promuovere un maggiore benessere emotivo e vivere una vita più piena e soddisfacente.

Viviamo in un’era moderna in cui i social network sono diventati un alleato fondamentale nella nostra vita, trasformando il modo in cui comunichiamo e interagiamo con il mondo che ci circonda. Tuttavia, dietro i vantaggi offerti dai social la tua salute mentale può essere compromessa.

Che si tratti del confronto continuo con altre persone o dell’esposizione a contenuti negativi, i social media possono scatenare una varietà di emozioni come ansia e depressione. Pertanto, riconoscere l’influenza di queste piattaforme è fondamentale per preservare il benessere emotivo.

In che modo i social media possono influire sulla tua salute mentale?

Negli ultimi due decenni abbiamo assistito alla crescita esponenziale dei social network e alla loro immersione nella vita quotidiana umana. Secondo la pagina dati di Statista, si stima che entro il 2024 ci saranno 5,17 miliardi di utenti su piattaforme come Facebook, X, Instagram, TikTok e YouTube. Che rappresenta quasi il 63% della popolazione mondiale.

Tuttavia, questo fenomeno non è esente da sfide che possono alterare il benessere emotivo di bambini, adolescenti e adulti. E, oltre ad evitare un uso eccessivo delle reti, è fondamentale proteggersi dal cyberbullismo; un problema che può avere conseguenze devastanti per la salute mentale di chi lo vive.

Ecco alcuni modi in cui i social media possono influenzare il tuo benessere emotivo:

1. Social e salute: bassa autostima e percezione di sé alterata

Il cyberbullismo e i commenti negativi possono portare a una bassa autostima negli adolescenti.

Navigare sui social network sta aprendo una porta verso un mondo di apparente perfezione, felicità e standard di bellezza irraggiungibili. Ogni immagine e aggiornamento di stato attentamente modificati sembra trasmettere una narrazione di successo e realizzazione personale. Ma, nella maggior parte dei casi, si tratta di realtà lontane dalla nostra.

Quando non abbiamo una buona autostima, il confronto sociale malsano può influenzare la percezione che abbiamo di noi stessi. Ciò può portare a sentimenti di inadeguatezza, invidia e insicurezza, che deteriorano l’autostima e il benessere mentale.

Uno studio pubblicato sulla rivista Addictive Behaviors e che ha coinvolto 23.592 persone, ha suggerito che l’uso eccessivo e avvincente dei social network è legato al narcisismo e alla bassa autostima. Un problema legato al bisogno di attenzione e di validazione, e che solitamente colpisce di più le donne giovani e single.

2. Ansia e FOMO ( paura di perdere qualcosa )

La FOMO, o paura di perdersi qualcosa, è la preoccupazione di non essere consapevoli dei contenuti e delle interazioni online. Secondo una ricerca dell’International Journal of Environmental Research and Public Health, la FOMO può causare ansia, disturbare il sonno, influenzare la concentrazione e generare dipendenza dai social network.

Allo stesso modo, questa incessante pressione a essere sempre connessi e consapevoli di ciò che accade su Internet può portare ad un aumento dei livelli di stress, nonché a difficoltà a disconnettersi e rilassarsi. Inoltre, può portare a comportamenti compulsivi, come controllare ossessivamente i social media.

3. Dipendenza e assuefazione

È essenziale cercare un aiuto professionale quando l’uso eccessivo dei social network influisce sulla tua vita quotidiana.

La dipendenza dai social media si manifesta in comportamenti come il bisogno compulsivo di controllare frequentemente le notifiche, la difficoltà a rimanere online per lunghi periodi di tempo e il malessere o l’ansia quando non è possibile accedere a Internet.

Questa dipendenza può interferire con la vita quotidiana, influenzando le relazioni interpersonali, il rendimento scolastico o lavorativo e la salute mentale generale delle persone.

D’altro canto, la dipendenza dai social media può essere ancora più grave e avere un impatto devastante sulla salute mentale, aumentando il rischio di depressione, ansia, solitudine e bassa autostima. Ciò è caratterizzato dalla dedicazione di una quantità eccessiva di tempo alle reti a scapito di altre attività importanti.

4. Isolamento e disconnessione sociale

L’uso eccessivo dei social media può portare a una diminuzione della quantità e della qualità del tempo che trascorriamo con amici e persone care nel mondo reale. Invece di interagire con le persone intorno a noi, potremmo ritrovarci assorbiti dai nostri schermi, perdendo preziose opportunità di connessione autentica e supporto emotivo.

Quanto sopra è molto preoccupante, poiché, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Addictive Behaviors, solo il sostegno nella vita reale è legato al sentirsi meno depressi, ansiosi e soli. Ciò suggerisce che il contatto reale è più importante per la nostra salute mentale rispetto alle interazioni online.

5. Esaurimento e stanchezza mentale

Quando passiamo troppo tempo davanti agli schermi dei nostri dispositivi, il nostro cervello si sovraccarica di informazioni e stimoli costanti. Questo può portarci a sentirci esausti ed esausti.

L’esaurimento mentale può manifestarsi come difficoltà di concentrazione, mancanza di motivazione e una sensazione generale di stanchezza. A sua volta, l’esposizione costante ai social media può interferire con il nostro sonno, aggravando ulteriormente l’affaticamento mentale e fisico.

Usa saggiamente i social network e prenditi cura della tua salute mentale

Il tuo benessere emotivo è una priorità e prendere decisioni sull’uso sano dei social media può fare una grande differenza nel modo in cui ti senti nella tua vita quotidiana. Quindi dai la priorità alle interazioni di persona con i tuoi cari, pratica la disconnessione digitale, proteggiti dal cyberbullismo e cerca un aiuto professionale se necessario.

Verified by MonsterInsights